Chi controlla il mercato petrolifero?

Chi controlla il mercato petrolifero?

Nel mercato petrolifero è presente un’alta volatilità che rende il trading emozionante. La volatilità è causata da diversi fattori che influenzano il mercato ogni giorno. Se vuoi fare trading sul petrolio devi considerarli tutti.

Diamo un'occhiata agli eventi che stanno stabilendo il ritmo del mercato petrolifero in questo momento.

Ha tutto a che fare con la domanda.

Ricorda la regola d'oro dell'economia: quando la domanda diminuisce, i prezzi scendono; viceversa, quando la domanda aumenta, i prezzi salgono. Secondo l’International Energy Agency, la crescita della domanda potrebbe diminuire quest’anno e nel 2019.

  1. Le dispute commerciali tra Stati Uniti e Cina mettono sotto pressione il mercato petrolifero.

Giovedì erano previste nuove tariffe sulla Cina da parte degli Stati Uniti. Anche se Trump mantiene il silenzio, i mercati restano in sospeso. Un'ulteriore escalation della guerra commerciale influenzerà le opportunità di consumo cinesi, poiché danneggerà molto l'economia cinese.

  1. Mercati emergenti.

I mercati emergenti influenzano in modo significativo la domanda. Le crisi in Argentina e Turchia e le debolezze delle valute dei mercati emergenti incombono sulla domanda aggiuntiva. Se la situazione nei mercati peggiora, i paesi non saranno in grado di sostenere la domanda di petrolio ai livelli precedenti. Di conseguenza, i prezzi del petrolio caleranno.

Speriamo che trovino supporto.

  1. Fornitura iraniana.

Dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato di voler imporre sanzioni all'Iran, i prezzi sono aumentati. Il mercato si aspettava che la diminuzione dell’offerta iraniana avrebbe reso il mercato più duro e che il petrolio sarebbe aumentato.

Le sanzioni statunitensi entreranno in vigore a novembre. Se l'Iran e gli Stati Uniti non arriveranno ad un accordo prima di quel momento, i prezzi del petrolio aumenteranno ulteriormente. Nonostante le sanzioni non siano ancora entrate in vigore, influenzano già le esportazioni iraniane. Molti paesi hanno diminuito le importazioni dall’Iran.

Ma più passa il tempo, più ci rendiamo conto che l’Iran non si arrenderà tanto facilmente. Anche se il paese ha subito il maggior calo di produzione, cerca comunque di negoziare con gli importatori europei per mantenere l'esportazione allo stesso livello. Se l'Iran sarà in grado di mantenere le importazioni dei paesi europei, il prezzo reagirà in modo negativo.

  1. L’OPEC aumenta l’offerta.

Di recente, i membri OPEC e non OPEC hanno raggiunto l'accordo per aumentare la produzione di petrolio. Sebbene i paesi membri sostengano che l'aumento della produzione non causerà un eccesso di offerta, la situazione potrebbe sembrare diversa se la domanda diminuisce. Di conseguenza, il mercato spingerà i prezzi verso il basso sulla grande offerta.

  1. Il Venezuela sta affondando.

L'iperinflazione in Venezuela fa affondare sempre di più il paese. La produzione petrolifera e le esportazioni sono diminuite della metà dal 2016. L'ulteriore aumento dell'instabilità politica ed economica potrebbe sollevare i rischi di un ulteriore deflusso di capitali. Di conseguenza, il paese non avrà alcuna possibilità di sostenere la produzione di petrolio. Un ulteriore declino dell’offerta supporterà il mercato del petrolio.

Previsioni.

Il mercato del petrolio è influenzato da vari eventi, soprattutto da quelli politici. Per questo è molto difficile fare previsioni. Si prevede che il mercato del petrolio resterà altamente volatile.

Iniziamo con il WTI.

Sul grafico settimanale, il WTI si muove in direzione orizzontale.

I livelli chiave sono il supporto a 64$ e la resistenza a 75.25$. Gli eventi politici spingeranno i prezzi dall’alto verso il basso e viceversa, ma è prevista la continuazione del movimento orizzontale.

wti.png

Passiamo al Brent. Vale più o meno lo stesso che per il WTI. Ma possiamo dire che il Brent è più forte del WTI. Anche in questo caso è previsto un movimento orizzontale. Il supporto è a 70.30$. La resistenza è a 80.50$.

brent.png

In conclusione, possiamo affermare che a lungo termine il mercato petrolifero è minacciato. La domanda dovrebbe diminuire. L'offerta è discutibile poiché vi sono incertezze sull'offerta venezuelana e iraniana, ma allo stesso tempo, i membri dell'OPEC aumenteranno la produzione di petrolio. Come prevedere la direzione del mercato petrolifero? L’unico modo è seguire le notizie.

Nota: gli alleati OPEC/non OPEC si incontreranno l'11 settembre per discutere una nuova strategia di produzione. I paesi hanno concordato di aumentare la produzione di petrolio, ma non hanno raggiunto un accordo sui passi da percorrere. L’evento influenzerà il mercato del petrolio. Attenzione trader!

Simile

AUD-USD Idee di Trading

AUD-USD analisi ed idee di trading   La coppia AUD-USD questa settimana ha toccato valori importanti per le indicazioni di mercato, è il caso di tenere gli occhi puntati e verificare la situazione…

Ultime notizie

Deposita con i sistemi di pagamento locali

Richiamata

Un manager vi chiamerà in breve tempo.

Modificare il numero

La vostra richiesta è accettata.

Un manager vi chiamerà in breve tempo.

Errore interno. Si prega di riprovare più tardi

Libro Forex per principianti

Le cose più importanti per iniziare a negoziare
Inserisci la tua email e ti manderemo un Libro Forex per principianti gratuitamente

Grazie!

Abbiamo mandato un link speciale alla tua email.
Clicca sul link per confermare l’email ed ottenere gratis unLibro Forex per principianti per principianti.

Stai utilizzando una versione precedente del tuo browser.

Aggiornalo con l'ultima versione o provane un'altro per godere di un'esperienza di trading più sicura e più produttiva.

Safari Chrome Firefox Opera