Strategie di trading dell’oro

Strategie di trading dell’oro

Il trading dell’oro non è un argomento semplice perché il prezzo del metallo giallo non evolve in modo analogo delle altre materie prime o delle coppie di valute sul mercato Forex. Ciononostante, ci sono alcune strategie ben note che possono essere utilizzate per avere successo nella negoziazione dell’oro.

Trading in base alle notizie

Oltre alle solite statistiche, l’oro è influenzato da fattori politici ed economici, catastrofi globali, attacchi terroristici e crisi. La ragione è che l’oro ha forti legami con diversi mercati: il mercato azionario o delle materie prime.La dinamica dei prezzi dell’oro non segue la solita logica. È possibile fare trading in base alle notizie con successo solo dopo le pubblicazioni principali o il verificarsi di eventi importanti. Tuttavia, ti consigliamo vivamente di non aprire una posizione immediatamente dopo un evento, perché in quel momento non si sa in che direzione andrà il prezzo. Ad esempio, un forte calo nel mercato azionario porta all’aumento del prezzo dell’oro. Di conseguenza, puoi aprire posizioni lunghe.

Strategia di trading basata sull’analisi fondamentale: correlazioni

Non è un segreto che l’oro abbia una forte correlazione negativa con il dollaro USA. Ciò significa che l’oro e il dollaro USA si muovono in direzioni opposte. Ad un segnale d’acquisto per l’oro ne segue uno di vendita per l’USD e viceversa. Cosa di cui devi tener conto è che il segnale di uno di essi si forma prima dell’altro e quindi puoi provare a realizzare un profitto.

Ecco la strategia per negoziare l’oro usando la sua correlazione con l’USD.

  • Apri contemporaneamente sulla tua piattaforma il grafico del prezzo dell’oro e il grafico di una coppia di valute cross con l’USD (ad esempio, USD/JPY). Entrambi i grafici devono essere configurati sullo stesso timeframe (ad esempio, H1).
  • Poi determina i livelli chiave di supporto e di resistenza su entrambi i grafici e aspetta le rotture. Inoltre, dai un’occhiata alle forme delle candele per determinare la potenziale ulteriore direzione del prezzo.

Prendi nota: a volte puoi trovare una linea di resistenza sul grafico USD/JPY, ma non puoi determinare alcun livello di supporto visibile sul grafico dell’oro. Tuttavia, la rottura della resistenza sul grafico USD/JPY sarà seguita da un segnale di vendita sul grafico dell’oro. Pertanto, se l’USD è forte nella coppia USD/JPY, sarà un segnale per vendere l’oro.

1-1.jpg

1-2.jpg

Sul grafico H1 della coppia USD/JPY, si è formata una candela ribassista. Ha dato un segnale forte per comprare oro. Se un trader coglie questa opportunità, può fare un buon profitto grazie all’aumento del prezzo dell’oro.

Invece, l’oro ha una correlazione positiva con AUD/USD. L’Australia è uno dei maggiori produttori di oro al mondo. Questo è il motivo per cui la Reserve Bank of Australia deve mantenere le sue riserve auree in equilibrio. L’oro reagisce ai dati fondamentali australiani o alle modifiche della politica monetaria effettuate dalla Reserve Bank of Australia. Nell’immagine qui sotto, i tagli dei tassi d’interesse effettuati nel 2016 hanno portato alla vendita dell’oro.

2.jpg

Strategia di trading stagionale

I movimenti del prezzo dell’oro sono correlati al suo andamento stagionale. L’oro può essere più forte durante determinati periodi dell’anno e più debole in altri. Inoltre, questi periodi si ripetono durante gli stessi periodi dell’anno. L’oro tende ad aumentare nel primo trimestre e negli ultimi mesi dell’anno.

 3.jpg

The price movements of gold are correlated with its seasonal pattern. Gold can be stronger during certain times of the year and weaker during the other times.  Moreover, these periods repeat themselves during the same parts of the year.  Gold tends to go up in the first quarter of the year as well as during the last months of the year.

  • Il primo passo è acquistare l’oro nei mesi in cui il suo prezzo tende ad aumentare. Di solito questa situazione si verifica all’inizio dell’anno (a gennaio e febbraio).
  • Aspetta altre conferme, basate su figure tecniche, oscillatori (MACD, RSI) e forme di candele per una potenziale inversione.
  • Se l’oro segue il suo andamento stagionale a gennaio, apri una posizione lunga.
  • Ritira i profitti prima della fine di febbraio. Ricorda, se l’oro ha seguito il suo andamento stagionale nei primi mesi, è probabile che il ciclo stagionale continui. Secondo lo schema stagionale, marzo è il mese peggiore per il trading dell’oro, quindi è meglio chiudere la posizione prima di questo mese.

Suggerimento: il prezzo spot dell’oro mostrato nel grafico viene fissato intorno alle 10:30 e alle 15:00 GMT dopo varie aste da parte di attori chiave dell’industria dell’oro. La maggior parte dei trader apre o chiude le proprie posizioni in questi momenti. Ecco perché è consigliato fare trading sull’oro in questi intervalli di tempo.

Conclusione

La natura specifica dell’oro richiede l’uso di tecniche di trading speciali. È possibile utilizzare la strategia di correlazione o la strategia di trading stagionale. Ricorda di prendere in considerazione tutti i fattori che possono influenzare il prezzo dell’oro: ciò ti eviterà di correre rischi inutili e renderà il tuo trading più redditizio.

Simile

Deposita con i sistemi di pagamento locali

Richiamata

Un manager vi chiamerà in breve tempo.

Modificare il numero

La vostra richiesta è accettata.

Un manager vi chiamerà in breve tempo.

Errore interno. Si prega di riprovare più tardi

Libro Forex per principianti

La Guida Forex per principianti ti guiderà attraverso il mondo del trading.

Libro Forex per principianti

Le cose più importanti per iniziare a negoziare
Inserisci la tua email e ti manderemo un Libro Forex per principianti gratuitamente

Grazie!

Abbiamo mandato un link speciale alla tua email.
Clicca sul link per confermare l’email ed ottenere gratis unLibro Forex per principianti per principianti.

Stai utilizzando una versione precedente del tuo browser.

Aggiornalo con l'ultima versione o provane un'altro per godere di un'esperienza di trading più sicura e più produttiva.

Safari Chrome Firefox Opera